HELMeTo2020


Dear colleagues,
second International Workshop on Higher Education Learning Methodologies and Technologies Online – HELMeTo2020, is going to start in on-line mode on September 17-18, 2020.

We allow free participation to all the Workshop Sessions for non-presenting authors.
Registration is mandatory. Please fill this form https://forms.gle/c1ruymbbGumttSHr5 and you will receive all the details for attending in the Sessions.

Program is available at: https://www.helmeto2020bari.com/program-schedules
Do not hesitate to contact us for any further enquire.Feel free to share this advertise among students, researchers and practitioners.Looking forward to hearing from you.

Best regards,
HELMeTO 2020 Organizing Committee

Share

Nuovo direttivo – Pier Cesare Rivoltella presidente

Il nuovo direttivo Sirem eletto è così composto:

Fabio Bocci, Roma Tre
Giovanni Bonaiuti, Università degli Studi di Cagliari
Filippo Bruni, Università degli Studi del Molise
Marina De Rossi, Università degli Studi di Padova
Anna Dipace, Università di Modena e Reggio Emilia
Stefano Di Tore, Università degli Studi di Salerno
Loretta Fabbri, Università degli Studi di Siena
Alberto Fornasari, Università degli Studi di Bari
Guido Gili, Università degli Studi del Molise
Chiara Panciroli, Università degli Studi di Bologna
Fabio Pasqualetti, Università Pontificia Salesiana
Maria Ranieri, Università degli Studi di Firenze
Paolo Raviolo, università eCampus
Pier Cesare Rivoltella, Università Cattolica del Sacro Cuore

Il nuovo presidente è Pier Cesare Rivoltella

Share

SIREM su Telegram

In occasione del “Convegno Sirem 2020: Media, educazione e terzi spazi” del 07 e 08 luglio, al fine di favorire lo scambio di idee e la condivisione degli spunti di riflessione legati alle attività congressuali si è pensato di attivare un gruppo Telegram in cui tutti potremo liberamente interagire. Tale strumento ci permetterà di comunicare e ricevere aggiornamenti in tempo reale.

Per aggiungere il gruppo al vostro telegram è sufficiente digitare “sirem” nel campo di ricerca oppure cliccare sul seguente link: https://t.me/sirem2020. Dopo averlo trovato sarà sufficiente fare click su “Unisci”.

Oltre alla versione di Telegram per il proprio smartphone scaricabile direttamente dallo store, consigliamo l’utilizzo della versione desktop di Telegram (click qui per scaricare) o della versione web (click qui per accedere) in quanto più agevoli da utilizzare durante le attività congressuali. 

Share

Il terzo spazio, le comunità e le prossime sfide

Il concetto di “terzi spazi” è al centro della riflessione di John Potter, College of Education della University of London e Julian McDougall, University of Bournemouth. Nello specifico è il loro libro del 2017 Digital Media, Culture & Education. Theorising Third Space Literacies a offrire spunti importanti agli studiosi e agli educatori in vista di un ripensamento del significato dei linguaggi mediali e della Media Literacy nella società informazionale.

Al tema del terzo spazio, la Sirem dedica la Summer School 2020 e il Convegno. Durante il convegno si terrà l’Assemblea elettiva Sirem 2020

Per ulteriori informazioni consultare le pagine dedicate:

Convegno 2020 – 7 e 8 luglio 2020

Assemblea Elettiva 2020 – 7 luglio 2020

Summer School 2020 – 6 luglio 2020

Per essere sempre aggiornato unisciti a Telegram

Share

Ciclo di Webinar – La didattica ai tempi del Covid-19

La contingenza attuale, drammatica per le dinamiche sociali e sanitarie che ha causato, ha posto Università e Scuola di fronte alle proprie responsabilità sociali ed educative, prima che formative. Vi è stata grande disponibilità da parte dei docenti, ma, ora, anche una forte richiesta per capire come fare e cosa fare. Fare didattica on line non è solo usare delle tecnologie. In tale situazione la SIREM si è resa disponibile a creare momenti di confronto tra tutti gli attori per scambiare idee e costruire proposte. 

WEBINAR del venerdi

20 Marzo 2020 h.17 – La didattica universitaria ai tempi del Covid-19
27 Marzo 2020 h.17 – La scuola ai tempi del Covid-19
3 Aprile 2020 h.17 – University in the age of Covid-19
24 Aprile 2020 h.17 – Le famiglie ai tempi del Covid-19
28 Maggio 2020 h.17 – Inclusione e Didattica a Distanza

INCONTRI TEMATICI ONLINE del Mercoledì

25 Marzo 2020 h.17 – Laboratori e tirocini nelle scienze umane
1 Aprile 2020 h.17 – Gli esami universitari on line. Problematiche e proposte

Compendio e risorse

Compendio SIREM “La didattica ai tempi del Coronavirus”

Share

venerdì 20/3 h.17 Webconference “Socialità in rete – La didattica ai tempi del Coronavirus”

La Sirem vi invita a partecipare al ciclo di webconference “Socialità in rete. La didattica ai tempi del Coronavirus”.
In un momento come l’attuale riteniamo importante una presenza sia scientifica, sia sociale. La finalità di scuola e università è educativa prima che formativa e non ci possiamo tirare indietro su questi doveri.

Venerdì 20 Marzo h.17 Webinar La didattica universitaria ai tempi del Coronavirus”
Ordine del giorno:
– la situazione nelle varie realtà;
– le buone pratiche da valorizzare;
– iniziative da intraprendere.

Venerdì 27 Marzo h.17 Webinar “La didattica scolastica ai tempi del Coronavirus”

seguiranno aggiornamenti – work in progress

Per partecipare consultare la pagina dedicata

Share

La SIREM per la didattica a distanza ai tempi del COVID-19

NEWS Venerdì 20 Marzo h.17 Webinar
Ordine del giorno:
– la situazione nelle varie realtà;
– le buone pratiche da valorizzare di scuole e università;
– iniziative da intraprendere.

Per partecipare visita la pagina dedicata

La SIREM, Società Italiana di Ricerca sull’Educazione Mediale, intende fornire suggerimenti per le università e le scuole nell’adozione e sperimentazione di forme di didattica a distanza in risposta al DPCM del 4 marzo 2020 (sospensione delle lezioni in scuole e università) recante misure urgenti per il contenimento del COVID-19. 
Si ritiene infatti che oggi l’e-learning possa fornire un valido supporto, ma occorre ricordare che fare didattica online non equivale a trasferire online il proprio insegnamento abituale, con l’unica differenza dei mezzi utilizzati: ogni strumento/ambiente ha le sue caratteristiche di cui deve tener conto il docente che se ne avvale.
L’e-learning richiede competenze didattiche specifiche, non sempre possedute dai docenti che hanno, invece, grande l’esperienza di didattica in presenza. 

In questa fase, in cui il contesto esterno impone il ricorso all’e-learning, vorremmo che fossero evitate due improprie generalizzazioni:

  1. Ritenere che l’e-learning sia la panacea di tutti i mali. Nessuno intende proporre di sostituire in assoluto la didattica in presenza con l’e-learning. E-learning e didattica in presenza, se ben organizzati, presentano vantaggi e svantaggi, permettendo di sviluppare processi di insegnamento-apprendimento validi sia sul piano formativo, sia su quello educativo. Oggi crediamo che sia quasi impossibile non servirsi di strumenti digitali nella didattica corrente.
  2. Utilizzare le difficoltà e, in qualche caso, la non eccelsa qualità dei corsi predisposti nella congiuntura attuale (ricordiamo che per molti docenti questa sarà la prima esperienza di e-learning) come base per sostenere l’inconsistenza educativa dell’e-learning.

Viviamo un momento di emergenza e l’alternativa all’e-learning sarebbe non poter garantire la formazione e non mantenere un rapporto con i nostri studenti, tanto più importante in un momento di crisi. Riteniamo pertanto fondamentale far tesoro delle esperienze di qualità già sperimentate, per rendere questa esperienza funzionale alla necessità di dare continuità al rapporto educativo con gli studenti anche online, così come accade quotidianamente già in molti atenei e scuole internazionali. 
In questo passaggio occorre, però, ricordare che scuola e università sono spazi educativi, prima che formativi. Al centro del processo si collocano l’interazione tra insegnamento-apprendimento e la relazione tra docente e studente, il loro dialogo continuo, l’ascolto reciproco e il feedback. Se non comprendiamo come attuare la relazione e pensiamo all’e-learning solo come erogazione di materiali, l’impegno di docenti e studenti rischierebbe di rivelarsi scarsamente produttivo.

Questo compendio non vuole e non può rispondere a tutte le domande sull’e-learning, né intende offrire un modello di formazione online. Non vuole neanche suggerire l’idea che sia semplice improvvisarsi formatori a distanza.
Le domande a cui vorremmo rispondere sono: 

  • Quali indicazioni iniziali fornire a chi per la prima volta si affaccia su questo nuovo scenario? 
  • Quali aspetti essenziali, tecnologici e soprattutto didattici, tenere sotto controllo? 
  • Su quali elementi focalizzare l’attenzione quando, pur nella necessità di offrire soluzioni immediate, vorremmo predisporre materiali sostenibili, utili per gli studenti e convincenti dal punto di vista del docente?

Compendio Sirem per l’Università (agg. 9/3/2020)

Compendio Sirem per la scuola (agg. 9/3/2020)

Link e tutorial (agg. 9/3/2020)

I documenti sono in aggiornamento costante, vi invitiamo a diffondere il link di questa pagina e non i file scaricati

Share